Le architetture con le nostre pietre

I mercati, con la ribalta dei paesi asiatici e la proposta di nuovi materiali, la modificazione dei sistemi costruttivi e la progressiva sperimentazione tecnologica, hanno del tutto mutato la richiesta di prodotti lapidei, stimolando le aziende, gli artigiani, gli operatori commerciali, tecnici e progettisti ad adeguare la propria offerta.

La pietra, senza ombra di dubbio, è il materiale da costruzione che meglio esprime le modificazioni dell’abitare, sia quando viene utilizzata per la realizzazione di spazi ed edifici urbani, sia quando viene utilizzata per la sistemazione del paesaggio e di aree a verde. Il materiale lapideo stabilisce con le forme del progetto una relazione strettissima tra elementi della costruzione ed immagine complessiva dell’opera architettonica.
Scegliere di lavorare con la pietra, comporta una conoscenza profonda delle caratteristiche tecniche della materia e delle possibilità della sua trasformazione in prodotti e sistemi costruttivi, sia che la si usi come paramento sia che la si usi più propriamente come struttura muraria.
Le Pietre della nostra cava offrono al progettista una varietà di soluzioni molto estesa, per la diversità di compattezza e di resistenza meccanica, per le differenze di grana delle superfici da taglio, per l’ampia gamma cromatica, per la lucentezza della levigatura, per le molteplici soluzioni di trattamento e, soprattutto, per la ricchezza degli spessori che possiamo mettere a disposizione del cantiere.
Le nostre Pietre, si caratterizzano per la loro calda cromaticità dei toni della perla chiara fino all’avorio più marcato ed al bronzo, materiali che riverberano di una lucentezza inattesa “una pietra che ha dentro la luce, che ha vita”, come dice Renzo Piano, che esprime quel carattere fortemente identitario, tipico del Mediterraneo.
Una mediterraneità che si palesa soprattutto attraverso le architetture, dai tanti centri antichi pugliesi costruiti interamente con la pietra, alle realizzazioni moderne, soprattutto quelle nelle quali è ancora possibile, oggi, rileggere una continuità di dialogo tra la tradizione storica e l’innovazione contemporanea.
La tecnologia delle costruzioni, in questi ultimi anni, ha permesso sperimentazioni inedite e di grande interesse, dalla pietra strutturale utilizzata negli archi della chiesa di San Giovanni Rotondo agli involucri ventilati che utilizzano sottili membrane lapidee completamente staccate dal paramento murario.

Sede Apple a Cupertino

Apple park cupertino 2019

Nella nostra cava, continuano ad essere estratti i blocchi di marmo (del tipo «serpeggiante», con le ricercate venature) usati per costruire l’avveniristica sede della Apple a Cupertino, una «città» per 12 mila dipendenti progettata dal celebre architetto high-tech Norman Foster. É l’ultimo grande progetto curato nei particolari da Steve Jobs, che ha voluto i marmi del secondo bacino più importante d’Italia. L’«astronave madre», come chiamano il Campus 2 sorto in California, porta dunque la firma del nostro «made in Italy». D’altronde, la nostra pietra calcarea di Apricena è stata scelta anche da un’altra archistar: Renzo Piano, per il vicino santuario di Padre Pio di San Giovanni Rotondo (l’architetto in persona è venuto a scegliere i blocchi migliori). Altri sono serviti per l’aeroporto di Singapore, molti sono destinati a sontuose opere in Cina, in Vietnam o negli Emirati arabi.
Nella stessa cava che servi’ la Apple è rimasto il furgoncino blu utilizzato da Vasco Rossi, un habitué in Puglia, per girare il videoclip «Un mondo migliore».

I nostri marmi

Santuario S. Giovanni Rotondo

Santuario San Giovanni Rotondo

E’ dalle nostre cave che sono stati estratti, dopo un’accurata selezione, i blocchi che sono stati utilizzati per tante opere, pubbliche e private, di importanza internazionale. Tra queste la nostra azienda annovera con orgoglio la nuova “Aula liturgica Padre Pio” in S. Giovanni Rotondo, su progetto dell’Arch Renzo Piano, alla cui costruzione ha contribuito fornendo parte della pietra utilizzata.

Aeroporto Singapore

Alcuni dei nostri marmi sono stati utilizzati all’interno dell’aereoporto di Singapore

Aeroporto Singapore